News

Masterclass su Erik Satie con il M° Giancarlo Simonacci

Il 21 gennaio 2018 si terrà presso la Scuola di Pianoforte Silence una masterclass con il M° Giancarlo Simonacci sul repertorio pianistico e cameristico di Erik Satie.
Le iscrizioni sono aperte a tutti coloro che vogliano affrontare il repertorio di Satie sia come strumentisti che come compositori e uditori.

Orario: 15:00 - 18:30

Per partecipare alla Masterclass è necessario compilare entro il 7 gennaio 2018 il modulo di iscrizione sul sito www.scuoladipianofortesilence.it dove sono riportati i costi e le modalità.


Per informazioni contattare il M° Francesco Negro al numero 389/9768558 oppure inviare una email all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

 

 

 

 

 

Proiezione del film "Una fragile armonia"

Sabato 30 dicembre, alle ore 18:30 presso la Scuola di Pianoforte Silence a Maglie, sarà proiettato il film "Una fragile armonia" del regista Yaron Zilberman.

Trama

Dopo aver suonato insieme per più di venti anni, il famoso quartetto d'archi Fugue, mentre è impegnato a preparare l'esecuzione dell'op. 131 di Beethoven, è inaspettatamente costretto a fare i conti con l'imminente prospettiva della perdita del più anziano dei membri, il violoncellista Peter Mitchell, colpito dalla malattia di Parkinson. I quattro musicisti si trovano così a riconsiderare i loro rapporti sul piano professionale e personale.

La pretesa del secondo violino, Robert Gelbart, di voler diventare primo violino, posto fino ad allora ricoperto da Daniel Lerner, fa riemergere questioni irrisolte con la moglie Juliette, violista del quartetto, che non condivide la richiesta. A complicare ulteriormente le cose, si aggiungono la relazione amorosa di Daniel con la giovane Alexandra Gelbart, figlia di Robert e Juliette e violinista anch'essa, ed il tradimento, scoperto, di Robert con una ballerina di flamenco. Questi eventi minano fortemente l'armonia del quartetto, che a questo punto sembra fatalmente destinato a sciogliersi.

Tuttavia, la tenacia e la fermezza professionale di Peter nella guida del quartetto, insieme alla sua straordinaria umanità, porteranno alla catarsi finale in cui i nodi saranno platealmente sciolti.

Il film si chiude con l'ultimo concerto di Peter, che a metà dell'esecuzione dell'op. 131 di Beethoven si ferma per un commosso commiato dal suo pubblico e cede il proprio posto alla violoncellista Nina Lee (che nel film interpreta sé stessa) per completare il concerto. Il quartetto d'archi Fugue ha dunque un futuro. (fonte Wikipedia)

Ingresso libero. Si accede solo su prenotazione scrivendo all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Presentazione del libro "Trenta #post di un pianista" del M° Giuseppe Riccio

Domenica 17 dicembre alle ore 18:00 presso la Scuola di Pianoforte Silence ci sarà la presentazione del nuovo libro del M° Giuseppe Riccio.

TRENTA #POST DI UN PIANISTA
di Giuseppe Riccio
Scorpione Editrice
Illustrazioni di Mariagrazia Lamancusa
Prefazione a cura del M°Paolo Cuccaro

“A volte un tuono ci può spaventare, un mare calmo ci può rasserenare. Uno splendido tramonto ci può far tendere all’infinito, oppure un vento forte ci può agitare. Tutto ciò si chiama “VITA”. La musica è vita poiché simula tutti gli stati della natura”.
Questa frase del libro, descrive a pieno l’amore che il M° Giuseppe Riccio riversa nella musica, sua compagna di vita sin dalla prima infanzia.

Il suo iter musicale formativo, infatti, comincia all’età di 7 anni, quando intraprende lo studio del pianoforte. A 21 si diploma in pianoforte presso l’Ist. Musicale “Paisiello” di Taranto. Nello stesso Istituto, all’età di 24 anni, consegue la laurea di II livello in Discipline Musicali, corso Interpretativo-Compositivo, sotto la guida del M° Paolo Cuccaro. Sempre nella sua classe frequenta il biennio di tirocinio formativo. In contemporanea, nel dicembre 2012, ad appena 23 anni, consegue il diploma di Laurea in Economia e Commercio presso l’Università degli studi di Bari. Prosegue la sua attività di perfezionamento pianistico seguendo Master e corsi di Alto perfezionamento tenuti da diversi pianisti di fama internazionale. Riccio, fondatore, insieme ai Maestri Paolo Cuccaro e Pierpaolo De Padova, dell’Associazione Musicale Domenico Savino, che promuove il concerto di domani, svolge numerose sul territorio: dall’organizzazione e la direzione di eventi e concorsi musicali, alla partecipazione a concerti. Attualmente è docente di pianoforte, di Teoria, Ritmica e percezione musicale presso l’Associazione Musicale Domenico Savino. Tiene spesso corsi di Economia e Management dello spettacolo presso Associazioni e Accademie private Italiane.

E’ la musica la protagonista assoluta di questa raccolta di pensieri, una dolce musa ispiratrice che, proprio come la natura, regala emozioni e sentimenti che arrivano dritti al cuore. I pensieri contenuti in questo lavoro sono scritti in modo semplice; sono delicati e profondamente veri perché parlano di un amore puro per la musica in generale e per il pianoforte.

“Trenta #post di un pianista”, vuole essere un libro per tutti (musicisti e non). Tanti piccoli quaderni di quel fantastico mondo chiamato “Musica”. Un viaggio con l’autore che vi porterà a scoprire i lati più intimi di un musicista ed i pensieri più puri di un docente di pianoforte. Un libro che può suscitare uno straordinario interesse perché offre punti di vista, riflessioni e metodologie per affrontare e risolvere quei tipici problemi che ossessionano la vita dei musicisti, che siano giovani studenti o anche professionisti.
La bellezza, la profondità dei contenuti, stuzzicano la curiosità del lettore a voler conoscere personalmente l’autore di questo lavoro.

 

Proiezione del film "il Violinista del Diavolo"

Domenica 26 novembre, alle ore 18:30 presso la Scuola di Pianoforte Silence a Maglie, sarà proiettato il film "Il Violinista del Diavolo" del regista Bernard Rose.

TRAMA

Il film racconta storia della vita del violinista e compositore Niccolò Paganini nei primi anni del XIX secolo, virtuoso del violino e amante delle donne, si trova all'apice della carriera ed è acclamato in tutta Europa. Il suo nome è sinonimo di amori e scandali, esattamente ciò che il suo manager Urbani sta facendo del suo meglio per alimentare. Manca ancora però un debutto britannico e per riuscire a convincere Paganini a raggiungere Londra, l'impresario e maestro d'orchestra inglese John Watson e la sua amante Elisabeth Wells sono disposti a tutto. Urbani, astuto uomo d'affari, riesce a portare Paganini nella capitale britannica, anche contro la sua volontà. Grazie alle critiche della giornalista Ethel Langham, il concerto è un successo e gli ammiratori e un manipolo di persone, che lo vogliono mandare via perché lo credono "figlio del diavolo", affollano l'hotel dove alloggia il violinista, causando un pandemonio. Musicista e manager sono costretti a rifugiarsi a casa di Watson, dove Paganini presto incontra la graziosa figlia del suo padrone di casa, Charlotte, una cantante di talento. Paganini si innamorerà perdutamente della giovane ragazza, contrariando Urbani che teme di perdere l'influenza che ha su di lui. Inizia così a elaborare un piano diabolico che vedrà Paganini vittima di un crudele inganno. Dopo un concerto, che vede protagonisti sia il violinista sia la giovane figlia di Watson, Urbani droga Paganini e lo convince che una prostituta sia in realtà l'amata Charlotte. La mattina seguente la giovane riceve una lettera che la indirizza alla camera d'albergo dove alloggiava il violinista e, trovandolo con un'altra, fugge via. Nel rincorrerla Paganini affronta la folla, che lo crede "figlio del diavolo" e stupratore di bambine, e entrambi vengono portati in prigione. Dopo la scarcerazione il violinista torna in Europa, a Vienna, per una serie di concerti e per riabbracciare l'adorato figlio, Achille. Nonostante l'amore che Paganini prova per Charlotte lei si rifiuta di raggiungerlo e diventa, grazie al concerto fatto con il maestro, una grande cantante lirica. La giovane intraprenderà una tournée negli Stati Uniti, si sposerà e avrà dei figli ma continuerà comunque la corrispondenza con Paganini. Il violinista nel frattempo ha licenziato Urbani ed è tornato a Genova per vivere con il figlio. Il film finisce con il violinista che è molto malato, ma ha ancora la forza per sognare la sua Charlotte. (fonte Wikipedia)

Ingresso libero. Si accede solo su prenotazione scrivendo all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Inizia il corso di Alfabetizzazione Musicale

Il corso di Alfabetizzazione Musicale mira a educare all'ascolto e a fornire gli strumenti necessari per comprendere al meglio tutti gli li elementi fondamentali che caratterizzano la musica: ritmo, melodia, armonia e timbro.
Durante gli incontri verranno affrontati argomenti sia in chiave teorica che pratica.

Le iscrizioni sono aperte fino a venerdì 3 novembre.

Il primo incontro è previsto per domenica 5 novembre alle ore 18:30.

Per informazioni scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina 1 di 15