News

Workshop su "Tecniche di Improvvisazione" IV Edizione - a cura di Francesco Negro

L'Associazione Junior Band di Melissano in collaborazione con la Scuola di Pianoforte Silence di Maglie propone la IV edizione del workshop su "Tecniche di improvvisazione" che si terrà il 10, 11 e 12 settembre 2020 a Melissano in via Leonardo Da Vinci angolo via Sicilia nel Palazzo Santa Loja.

La full immersion musicale sarà guidata dal M° Francesco Negro ed è aperta a tutti gli strumentisti. L’obiettivo è quello di apprendere le tecniche necessarie per esprimersi attraverso il ritmo, la melodia, l’armonia e il timbro. Durante il percorso verranno forniti gli strumenti per far emergere la propria creatività musicale individuale e collettiva. Acquisire la consapevolezza in musica significa trovare le parole giuste per esprimere sé stessi.

Giorni e orari:

10 settembre: 16:30 - 20:30
11 settembre: 16:30 - 20:30
12 settembre: 16:30 - 20:30

Costo:

€ 70,00 (max. 10 partecipanti) per complessive 12 ore.

Requisiti:

Conoscenza di base del proprio strumento e delle nozioni teoriche.
Età minima dei partecipanti: 14 anni.


AVVERTENZA

Per partecipare al workshop è necessario seguire alcune regole per assicurare lo svolgimento dell'attività in totale sicurezza. E' obbligatorio l'uso della mascherina, mantenere la distanza tra i partecipanti di almeno un metro e mezzo e sarà misurata la temperatura quotidianamente e saranno disponibili igienizzanti per le mani.

Si consiglia vivamente di utilizzare l'app IMMUNI.

Per informazioni e iscrizioni telefonare a Francesco Negro 389/9768558 – Miriam Caputo 348/7332013

SCHUBERTIADE – Un viaggio nei salotti dell’Ottocento per conoscere e approfondire l’estetica di Franz Schubert. A cura di Ludovica Vincenti

Nella Vienna di inizio ‘800 erano chiamati Schubertiadi gli incontri nati per condividere il piacere di fare e ascoltare musica. Gli incontri avevano luogo nei salotti degli amici del compositore Franz Schubert ed erano caratterizzati da un’atmosfera di raccoglimento e intimità.

La nostra SCHUBERTIADE è un evento organizzato per celebrare la musica di Schubert.
Un incontro informale e di scambio, un evento culturale e formativo per approfondire gli aspetti tecnico interpretativi degli Improvvisi op. 90 e op. 142 del compositore austriaco attraverso l’ascolto e la discussione sull'interpretazione e sullo stile. Com’è cambiata l’interpretazione con l’evoluzione degli strumenti a tastiera? Cosa rappresentano gli improvvisi nel contesto storico culturale dell’epoca e nel percorso artistico di Schubert?

Gli incontri sono rivolti a pianisti ed uditori e si svolgeranno il 3 e 4 ottobre 2020 dalle ore 17:00 alle ore 20:00. Ogni allievo effettivo potrà eseguire uno o più improvvisi a sua scelta.

A causa delle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria gli incontri si svolgeranno secondo la seguente modalità: la presenza fisica presso la sede della Scuola di Pianoforte Silence sarà limitata agli allievi effettivi, per gli uditori sarà possibile partecipare e interagire in diretta streaming. Sarà garantita la qualità audio e video.

Costi:
 
Allievi effettivi: € 60,00
Allievi uditori: € 25,00

Per informazioni e iscrizioni scrivere una mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Docente: Ludovica Vincenti, www.ludovicavincenti.it

Ludovica Vincenti ha conseguito il Diploma di Pianoforte all'età di diciotto anni con il massimo dei voti presso il Conservatorio "Tito Schipa" di Lecce.
All'età di ventun'anni ha ottenuto il Diploma di Laurea in Pianoforte Solista presso il Conservatorio "Luigi Cherubini" di Firenze con il massimo dei voti e la lode, sotto la guida del M° Stefano Fiuzzi.
Nel 2013 ha brillantemente conseguito il Diploma di Fortepiano e Pianoforte Romantico presso l'Accademia Pianistica Internazionale "Incontri col Maestro" di Imola e, nel 2016, presso la medesima Accademia, il Diploma di Perfezionamento Pianistico.
Ha conseguito il Diploma di Musica da Camera con il massimo dei voti presso l’Accademia di Santa Cecilia di Roma.
Ha ottenuto riconoscimenti e vinto numerosi primi premi in prestigiosi concorsi nazionali ed internazionali, recente il “Rome International Fortepiano Competition, Muzio Clementi Prize” con il quale si è aggiudicata un contratto discografico con l’etichetta Brilliant Classics.
Ospite in prestigiosi Festival nazionali ed internazionali, si è esibita su strumenti storici originali presso la Citè Musicale di Saintes (Bordeaux) con la Jeune Orchestre dell'Abbaye aux Dames. Ha inaugurato con un suo Concerto il "Festival de Musica Antigua" di Rialp (Spagna). Ha partecipato alla prima edizione del Festival di Pianoforte Romantico “Les Nuits Romantique” di Verbania ed ha tenuto recital solistici per importanti Associazioni e prestigiose Manifestazioni Artistiche, quali la Camerata Musicale Salentina ed il Maggio Musicale Fiorentino; nel corso di quest'ultimo si è esibita al Teatro della Pergola di Firenze e presso il Teatro dell’Opera di Firenze, sempre su strumenti originali, riscuotendo un notevole successo di pubblico e di critica.
É stata protagonista e voce narrante della serie “Alla ricerca del suono”, andata in onda su Sky Classica HD; sei episodi che raccontano un viaggio alla scoperta degli an- tichi strumenti a tastiera.
Svolge attività concertistica come solista, in formazioni di Musica da Camera e con l'Orchestra, esibendosi sia su pianoforti moderni che su strumenti storici.

Riapre la Scuola di Pianoforte Silence

Riapre la Scuola di Pianoforte Silence nel pieno rispetto dell'Ordinanza del Presidente della Regione Puglia del 17 maggio 2020 n. 243.

Le lezioni che si terranno all'interno della sede saranno individuali e sarà garantito il distanziamento di due metri.
È obbligatorio l'uso della mascherina. All'ingresso sarà disponibile il gel disinfettante per le mani.
Si chiede la massima puntualità (arrivare con 2/3 minuti di anticipo).
All'inizio di ogni lezione la tastiera del pianoforte sarà disinfettata accuratamente.
I genitori non possono sostare all'interno della sede. Non è consentito l'accesso a nessuno senza aver fissato un appuntamento.

Per ulteriori informazioni inviare una email all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ZAN ZAN: breve storia della cadenza (XII-XVI sec.) a cura di Gilberto Scordari

Sabato 16 maggio 2020, alle ore 16:00, la Scuola di Pianoforte Silence ospiterà su Zoom il M° Gilberto Scordari.

ZAN ZAN! Provate a cantare questo titolo: certamente intonerete un intervallo di quarta giusta, che nella coscienza musicale collettiva rappresenta il classico finale di un brano; non a caso - infatti - gli accordi che ‘armonizzano’ quest’intervallo melodico generano la cosiddetta cadenza perfetta. Ma è sempre stato così? Gilberto Scordari ci conduce in una breve passeggiata ‘archeologica’ alla scoperta della nascita delle cadenze nella polifonia occidentale.

Per partecipare all'incontro è necessario inviare una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. comunicando l'indirizzo email a cui inviare le credenziali per accedere al meeting su Zoom.

Pauline Viardot-Garcia e Frédéric Chopin: la poetica della Chanson Populaire nelle Mazurche a cura di Mariacarla De Giorgi

Sabato 2 maggio 2020, alle ore 16:00, la Scuola di Pianoforte Silence ospiterà su Zoom la musicologa Maria Carla De Giorgi, docente dell'Università del Salento.
 
Il presente incontro ci permetterà di entrare nei salotti parigini dell’Ottocento per conoscere Pauline Viardot Garcia, una tra le figure di interprete e compositrice più rappresentative della vita musicale europea dell’età romantica. La sua formazione artistica legata ai grandi compositori Liszt e Chopin, di cui la Viardot fu allieva, ci porterà ad incontrare il grande maestro polacco, per far luce su un genere di composizione centrale nell’opera pianistica del grande compositore, ossia la mazurca.
L’analisi delle 12 mazurche, scelte dalla compositrice per essere riadattate all’esecuzione vocale, mostrano non solo il chiaro intento di evidenziare tutte le potenzialità poetico-espressive di questa forma di danza popolare polacca, ma rivelano anche i suoi ideali estetici, improntati alla riscoperta dei valori propri della chanson populaire, intesa come espressione dello spirito nazionale di un popolo.
Di grande interesse è la stretta collaborazione tra Chopin e Viardot, di cui abbiamo notizia grazie a George Sand, che ci parla di questa profonda intesa tra il maestro e l’allieva nell’adattamento vocale delle mazurche, facendo luce non solo sulla scelta dei pezzi, iniziata molto presto nel 1831 e conclusasi solo dopo il 1848, ma anche sulla ricerca dei testi poetici, adattati prima nella sua lingua originaria, lo spagnolo, come si deduce dagli epistolari di Chopin, e solo nel 1864/65 in francese, grazie alle liriche scritte da Louis Pomey. Con la trascrizione delle mazurche chopiniane da parte della Viardot entriamo nel cuore del dibattito culturale del romanticismo francese sulla musica popolare, intesa come un tutt’uno con la poesia, in cui il canto in lingua originaria assurge ad un ruolo di assoluta centralità.
 
Per partecipare all'incontro è necessario inviare una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. comunicando l'indirizzo email a cui inviare le credenziali per accedere al meeting su Zoom.

Pagina 1 di 23